Mi spieghi cosa c'entra il fumo con la pelle?


Questa domanda ,la mia amica Irene di Ferrara, me la fa tutte le volte che la guardo con il sopracciglio sinistro alzato di 20 centimetri ,mentre si accende una sigaretta!

È ormai risaputo che il fumo fa male per molti motivi al nostro organismo e anche alla nostra pelle.

Il fumo può agire in due modi nei confronti della cute. Il primo dipende dall’inalazione della nicotina. Questo composto distrugge, infatti, l’elasticità dei vasi sanguigni. Per la stessa ragione per cui chi fuma non riesce a correre a lungo, perché non arriva sangue a sufficienza ai muscoli delle gambe, allo stesso modo chi fuma tanto fa sì che non avvenga una buona circolazione e di conseguenza la pelle soffre. Vengono prodotti meno collagene e meno elastina, si invecchia prima e la cute assume quel caratteristico color grigiastro o verdastro di chi fuma tanto.

La sigaretta fa inoltre male dall’esterno, perché il fumo, che è ricco di particelle di carbone combusto, si deposita sulla pelle, alterando la superficie cutanea, predisponendo più facilmente la pelle a delle allergie e rendendola più sensibile agli ambienti esterni.

Attenzione, quindi. Le ragioni per non fumare sono più di una.


Post in evidenza
Post recenti